IurisPrudentia

News di Giurisprudenza

Valida la clausola di proroga della giurisdizione contenuta in un contratto online

  • 19/12/2018
  • AvvCavallo
  • Commenti disabilitati su Valida la clausola di proroga della giurisdizione contenuta in un contratto online

Corte di Cassazione – Sez. Unite Civili – ordinanza n. 21622 del 19 settembre 2017

La Suprema Corte si pronuncia sulla validità di una clausola di proroga della giurisdizione inserita nelle condizioni generali di un contratto telematico online (scaricabile per la parte contraente), richiamando un principio consolidato della Corte di Giustizia Europea relativo alla proroga di competenza di cui all’art 25 del regolamento (UE) n. 1215/2012 (c.d. regolamento Bruxelles I bis).

Parte ricorrente aveva proposto ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione, sostenendo che fosse competente, per la risoluzione della controversia relativa al risarcimento del danno da inadempimento contrattuale, un tribunale straniero per il fatto che la clausola di investimento della giurisdizione esclusiva delle corti tedesche fosse sancita nella clausola di proroga della giurisdizione compresa nelle condizioni generali del contratto stipulato mediante scambio di messaggi di posta elettronica ed accettato da entrambe le parti

La Suprema Corte ha osservato che la clausola di proroga era ed è effettivamente contenuta nelle condizioni generali del contratto e deve e doveva ritenersi valida allorché, secondo il principio consolidato della Corte di Giustizia dell’Unione Europea in base al disposto dell’art 25, par 1, del regolamento di Bruxelles I bis, la clausola sia contenuta in un contratto disponibile mediante accesso ad un sito internet ove sia scaricabile. In tal caso si è infatti in presenza di una comunicazione elettronica, la quale può essere facilmente salvata e stampata rendendo possibile la registrazione durevole della clausola stessa. Nella fattispecie la controparte aveva accettato ogni clausola contenuta nelle condizioni generali, sottoscrivendo il modulo di ordine di acquisto ed indi non meritano rilievo le doglienze di quest’ultima in merito alla mancanza di una specifica accettazione della clausola di proroga della giurisdizione.

 

Comments are closed.

Utilizzando il sito, consenti in ogni caso l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookies di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Continua" permetti il loro utilizzo.__________________________________________________________________________________________________________________________________ This site uses cookies to provide the best browsing experience possible. It does not use third party cookies. By continuing to use this website without changing your cookie settings or clicking "Continue" allow their use.

Chiudi - Close