IurisPrudentia

News di Giurisprudenza

Appalto: gravi vizi e difetti dell’opera, il committente più tutelato dalla “concorrenza” delle garanzie

  • 30/07/2019
  • AvvCavallo
  • Commenti disabilitati su Appalto: gravi vizi e difetti dell’opera, il committente più tutelato dalla “concorrenza” delle garanzie

Corte di Cassazione – Sez. II Civile – Ordinanza n. 20184 del 3 ottobre 2018 – depositata 25 luglio 2019.

L’Ordinanza in commento sancisce un importante principio in materia di contratto di appalto: la possibilità della coesistenza, ed indi la possibile esperibilità di entrambe le domande, relative sia alle garanzie previste dall’art. 1667 c.c. (in tema di responsabilità contrattuale per difformità e vizi dell’opera) sia relative alle garanzie previste dall’art. 1669 c.c. (in tema di responsabilità extracontrattuale per gravi difetti dell’opera). Secondo la Cassazione, in tema di appalto, non sussiste incompatibilità tra le tipologie di danno di cui agli artt. 1667 e 1669 c.c., laddove il committente di un immobile che presenti “gravi difetti” ben potrà invocare, oltre al rimedio del risarcimento del danno (contemplato soltanto dall’art. 1669), anche i rimedi riparatori previsti dal combinato disposto dell’art. 1668 e 1667 c.c. (eliminazione dei vizi, riduzione del prezzo, risoluzione del contratto), purché il committente non sia incorso nella decadenza stabilita dal secondo comma dello stesso art. 1667. Nonostante infatti la diversa natura giuridica del titolo al risarcimento, secondo la Suprema Corte, le relative fattispecie si configurano l’una (l’art. 1669) come sottospecie dell’altra (art. 1667), perché i “gravi difetti” dell’opera si traducono inevitabilmente in “vizi” della medesima, di talché la presenza di elementi della prima implica anche la presenza di elementi della seconda, con la conseguenza che si determina, a rafforzare la tutela del committente una “concorrenza di garanzie”, stante anche il potere del Giudice, ex officio, di qualificare la domanda nel merito quale domanda di risarcimento in forma specifica del danno da responsabilità extracontrattuale ex art. 1669 c.c. anziché di richiesta di adempimento contrattuale ex art. 1667 c.c.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, consenti in ogni caso l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookies di terze parti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Continua" permetti il loro utilizzo.__________________________________________________________________________________________________________________________________ This site uses cookies to provide the best browsing experience possible. It does not use third party cookies. By continuing to use this website without changing your cookie settings or clicking "Continue" allow their use.

Chiudi - Close